PRESENTAZIONE DEL LIBRO/ ANTAL MOLNÁR – TAMÁS TÓTH: IL PALAZZO FALCONIERI DI ROMA

Intervengono: Cardinale Erdő Péter, Farbaky Péter, Szörényi László. Moderatore: Soóky Andrea

Con traduzione simultanea

PRESENTAZIONE DEL LIBRO/
ANTAL MOLNÁR – TAMÁS TÓTH: IL PALAZZO FALCONIERI DI ROMA

Intervengono:
Cardinale Erdő Péter, Primate d’Ungheria, Arcivescovo di Esztergom-Budapest
Farbaky Péter storico dell’arte, Direttore generale del Museo Storico di Budapest
Szörényi László storico della letteratura, già Ambasciatore d’Ungheria a Roma
Moderatore: Soóky Andrea (Casa Editrice Balassi)

Il palazzo Falconieri, opera di uno dei maggiori maestri dell’arte barocca universale, Francesco Borromini,
è situato all’inizio di via Giulia, una delle strade più prestigiose di Roma. Dal 1927 l’edificio è proprietà dello Stato ungherese, sede dell’Accademia d’Ungheria in Roma e del Pontificio Istituto Ecclesiastico Ungherese, bastione simbolico della cultura ungherese e del cattolicismo nella Città Eterna.

Con traduzione simultanea

In occasione della presentazione il libro può essere acquistato a prezzo scontato.

Prenotazione obbligatoria: iicbudapest@esteri.it

SI INFORMA IL PUBBLICO CHE A CAUSA DEL NUMERO ALTO DI PRENOTAZIONI L’ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA NON PUO’ GARANTIRE IL POSTO A SEDERE

Forrás

Pubblicato in 2016

Lettera del Papa per i 75 anni del Pontificio Istituto Ecclesiastico Ungherese

“Il Pontificio Istituto Ecclesiastico Ungherese sostenga anche nel futuro, nel miglior modo possibile, tanto il progresso intellettuale e spirituale di tutti i sacerdoti ungheresi e degli allievi che vi risiedono quanto la loro quanto più stretta comunione con la Chiesa Cattolica e il Romano Pontefice”: è quanto auspica il Papa in una lettera per i 75 anni dell’Istituto indirizzata al cardinale Péter Erdő, arcivescovo di Esztergom-Budapest e primate d’Ungheria.

Il Papa ricorda che “a causa delle varie difficoltà provocate in Ungheria dal regime comunista, non soltanto i pastori e i fedeli della Chiesa Cattolica che vivevano in quella nobile nazione subirono ingiurie e si trovarono esposti al pericolo, ma anche questo istituto. Per tale ragione esso all’epoca chiese e ricevette aiuto dalla Santa Sede”. Il Pontificio Istituto Ecclesiastico Ungherese è stato fondato da Pio XII, il 16 luglio 1940.

Forrás

Pubblicato in 2016